l progetto ERICA (Environmental monitoRIng through Civic engAgement) ha preso il via nel novembre 2023 con l’obiettivo di migliorare la consapevolezza ambientale e l’impegno civico dei cittadini. Coordinato dall’Istituto Internazionale di Studi Sociali dell’Università Erasmus di Rotterdam, il progetto riunisce sette partner provenienti da diverse nazioni europee:

  • l’Università Erasmus di Rotterdam (Paesi Bassi);
  • Cova Contro, una ONG con sede in Basilicata (Italia);
  • Social IT, una società di software e consulenza con sede a Trento (Italia);
  • l’Università di Barcellona (Spagna);
  • ’Università Adam Mickiewicz di Poznan (Polonia);
  • Source International ONLUS, una ONG con sede in Toscana (Italia);
  • ALDA, l’Associazione europea francese per la democrazia locale (Francia).

ERICA promuove un approccio educativo innovativo alla scienza partecipata (“citizen science”) fornendo ai cittadini strumenti per monitorare attivamente l’ambiente in cui vivono e intervenire per la sua tutela. Il meeting di kickoff, ospitato da Cova Contro, si è tenuto dal 12 al 15 dicembre 2023 a Corleto Perticara, Basilicata (Italia). Durante questo incontro inaugurale, i sette partner hanno delineato i loro ruoli e i rispettivi contributi al progetto, gettando le basi per il lavoro dei prossimi tre anni. Oltre alle sessioni di lavoro dedicate ai vari pacchetti di attività, i partner hanno avuto
l’opportunità di osservare in prima persona le sfide ambientali della regione visitando siti di studio sull’inquinamento come il Centro Oli Val d’Agri (COVA) di Eni e il lago del Pertusillo, dove sono in corso studi sull’effetto dell’inquinamento da idrocarburi sui pesci. Queste visite hanno
fornito un contesto tangibile delle implicazioni del degrado ambientale, sottolineando l’urgenza di iniziative come ERICA nel risolvere tali problematiche.

Condividi questo contenuto con la tua rete!